Cantina Santadi

Nel cuore del Sulcis, in provincia di Carbonia-Iglesias, nella zona sud-occidentale della Sardegna, sorge la Cantina Santadi. Situata nel piccolo comune medioevale di Santadi, nel basso Sulcis, circondato da vitigni, olivi, lecci, pini, querce e ginepri, questa incantevole zona della Sardegna, comprende tratti costieri dalle spiagge bianche, rilievi collinari, tratti pianeggianti e rilievi montuosi, ed è caratterizzata da un clima mediterraneo con terreni granitici e calcarei, ricchi di sedimenti. Realtà cooperativa fondata da piccoli produttori di uva nel 1960, nata con lo scopo di produrre e commerciare vino sfuso, con l'arrivo del nuovo presidente Antonello Pilloni, la Cantina Santadi, spicca il volo e punta tutto sull'innovazione e la qualità dei suoi vini. La produzione della cantina, ovviamente, ruota intorno al carignano, vinificato in diverse versioni rosse, in rosato e in uvaggio in altro prodotti. Ma anche i bianchi hanno un ruolo importante nell’offerta aziendale: dai Vermentino di Sardegna DOC al nuragus, arrivando sino al Villa di Chiesa, uno dei primi esempi di bianco barricato dell’isola, prodotto con l’aggiunta di uve chardonnay alle varietà locali.