Lorighittas allo zafferano
lorighittas allo zafferano
Lorighittas allo zafferano
lorighittas allo zafferano

Lorighittas allo zafferano

Le Lorighittas allo zafferano sono un particolare tipo di pasta sarda vengono realizzate totalmente a mano, senza l'utilizzo di attrezzatura, proprio come nei secoli scorsi. Questa caratteristica, unita al fatto di una produzione limitata al solo comune di Morgongiori, piccolo borgo di Oristano, ne fa una pasta rara e preziosa. Le lorighittas sono ottime se condite con svariati sughi, sia di carne che di pesce. Tra i più particolari, si può utilizzare quello di pomodoro con carne di galletto ruspante, erbe aromatiche e pecorino grattugiato, o semplicemente con sugo di pomodoro fresco al basilico con l'aggiunta di salsiccia di puro suino o al mirto, ma sono buonissime anche gustate con il sugo di gamberoni.

cottura 12 minuti

conservare in un luogo fresco e asciutto

Formato
  • 250 g
6,80 €
Ideale per:
Sughi di carne o di pesce
Ricetta consigliata:
Lorighittas allo zafferano con sugo di pomodoro fresco
Abbinamenti:
Uve Cannonau, Monica di Sardegna DOC, Cagnulari

 

Le Lorighittas allo zafferano sono un particolare tipo di pasta sarda, attestato già a partire dal XVI secolo, quando in un resoconto finanziario destinato al re di Spagna si fece menzione di particolari maccheroni di pasta intrecciata. Allora le Lorighittas si potevano trovare in diversi luoghi dell'Isola, ma con il tempo questo tipo di pasta è andato scomparendo un po' ovunque, restando però il piatto tipico di Morgongiori, nella provincia di Oristano. Ottenute lavorando della semola di grano duro con acqua e sale, le Lorighittas vengono realizzate totalmente a mano, senza l'utilizzo di attrezzatura, proprio come nei secoli scorsi. Questa caratteristica, unita al fatto di una produzione limitata al solo comune di Morgongiori, ne fa una pasta rara e preziosa. Le Lorighittas sono ottime se condite con svariati sughi, sia di carne che di pesce. Tra i più particolari, si può utilizzare quello di pomodoro con carne di galletto ruspante, erbe aromatiche e pecorino grattugiato, ma sono buonissime anche gustate con il sugo di gamberoni, accompagnando il tutto, magari, da un buon bicchiere di Carignano del sulcis!

Ingredienti
semola di grano duro, zafferano 0,1%, acqua, cereali.
Valori Nutrizionali
per 100 g.
Energia Kcal/Kj
310/1298
Grassi g.
5,8g
di cui grassi saturi g.
1,5g
Carboidrati g.
65,3g
di cui zuccheri g.
0 gr
Proteine g.
11,4g
Sale g.
0 gr
Lista allergerni
contiene glutine
8055519930388
Questa fine tipologia di pasta, chiamata lorighittas ossia “anellini”, caratteristica di Morgongiori, borgo dell’Oristanese, viene ottenuta con una grande abilità manuale e un certo dispendio di tempo.
Si ottiene attorcigliando con le dita un sottile filo di pasta raddoppiato, dandogli la forma di un grazioso anellino, che si sigilla bene alle estremità con una piccola pressione delle dita.
Il tipico sugo di accompagnamento è una salsa di pomodoro con l’aggiunta di tocchetti di carne di galletto ruspante (bagna de cabuniscu). Le lorighittas si confezionavano per le feste solenni, per il primo novembre innanzitutto, e poi per feste legate al ciclo calendariale religioso e per i matrimoni.
Il prodotto, oggi d’uso più abituale, viene preparato e condito generalmente con sugo di pollo ruspante e pomodori secchi o con sugo semplice di pomodoro, o anche con sugo di pomodoro e salsiccia fresca.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Scrivici qui