• -15%
Fregola Sarda
Fregola Sarda
Fregola Sarda
Fregola Sarda

Fregola Sarda tostata fine

La Fregola sarda (in sardo "fregula"), diversissima da qualsiasi altro tipo di pasta, è unica nella tradizione gastronomica italiana: si tratta di una pasta di semola di grano duro, contraddistinta da una tipica forma a pallina. La Fregola sarda viene tradizionalmente lavorata a mano, all’interno di un recipiente di coccio – la “scivedda”-, alternando alla semola di grano duro cucchiaiate di acqua salata e zafferano. Si ottengono così delle piccole sfere, che vengono poi asciugate al sole o nel forno a temperature molto basse. È perfetta per primi piatti conditi con sughi di carne o pesce, come nella fregola con le arselle o ai frutti di mare, e ideale anche nelle preparazioni fredde.

Formato
  • 500 g
2,47 € 2,90 € -15%
Ideale per:
Primi piatti a base di pesce, sughi di carne
Ricetta consigliata:
Fregola ai frutti di mare
Abbinamenti:
Uve Vermentino Sardo DOC

 

La Fregola sarda (in sardo "fregula"), diversissima da qualsiasi altro tipo di pasta, è unica nella tradizione gastronomica italiana: si tratta di una pasta di semola di grano duro, contraddistinta da una tipica forma a pallina. La Fregola sarda viene tradizionalmente lavorata a mano, all’interno di un recipiente di coccio – la “scivedda”-, alternando alla semola di grano duro cucchiaiate di acqua salata e zafferano. Si ottengono così delle piccole sfere, che vengono poi asciugate al sole o nel forno a temperature molto basse. Se proprio si volesse trovare qualcosa di simile alla fregola, si dovrebbe guardare al cous cous – e infatti la Fregola Sarda viene chiamata talvolta cous cous sardo, a sottolineare la somiglianza con la pietanza tipica del Medio Oriente. Tutt’oggi non si sa se la Fregola Sarda sia dunque un cibo originale e del tutto autoctono della Sardegna o se sia invece una rivisitazione di un alimento portato fin qui da Fenici e Cartaginesi. La Fregola sarda è perfetta per primi piatti conditi con sughi di carne o pesce, come nella fregola con le arselle o ai frutti di mare, e ideale anche nelle preparazioni fredde. In particolare, è ottima se cucinata insieme ai funghi o ai crostacei. 

Ingredienti
Semola di grano duro - acqua
Valori Nutrizionali
per 100 g.
Energia Kcal/Kj
357/1514
Grassi g.
1.2 gr
di cui grassi saturi g.
0.2 gr
Carboidrati g.
72 gr
di cui zuccheri g.
3.7 gr
Proteine g.
10.5 gr
Sale g.
0.01 gr
Lista allergerni
contiene glutine
8055519930265
La fregula con le vongole (cocciula in sardo) e le cozze è uno dei piatti più caratteristici della cucina sarda, la ricetta viene tramandata diligentemente e ogni famiglia ne dà la propria interpretazione. Le vongole più rinomate sono quelle nostrane di Marceddì, località in provincia di Oristano. L’Isola produce cozze di grande pregio.
Ingredienti per quattro persone: 250 g di frégula grossa, mezzo kg di vongole veraci (Ruditapes decussatus), mezzo kg di cozze sarde, 200 g di salsa di pomodoro, un paio di spicchi d’aglio, olio evo sardo q.b., un mazzetto di prezzemolo, peperoncino e sale q.b.
Preparazione: dopo aver acquistato vongole e cozze dal pescivendolo di fiducia si sciacquano velocemente sotto acqua corrente. Poi si mettono in un tegame sul fuoco per farle aprire, scartando quelle che rimangono chiuse. Si fanno filtrare vongole e cozze con un colino fine e il brodino raccolto si tiene perché va messo nel sughetto. Intanto si fa cuocere a mezza cottura nell’acqua salata lafrégula, che poi andrà messa nel sugo per terminare la cottura.
Nel frattempo si rosolano gli spicchi d’aglio nell’olio, si unisce il pomodoro e un po’ di prezzemolo, il brodino con le vongole e le cozze già sgusciate, e si versa la frégula. Conviene tenere un po’ d’acqua di cottura a parte nel caso servisse ad allungare un po’ il sugo. Pochi minuti ed il piatto è pronto.
Si tiene da parte qualche guscio pulito per guarnire il piatto insieme al rimanente prezzemolo fresco. Il vino da abbinare è chiaramente bianco, perfetti Vermentino o Nuragus.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Scrivici qui